Warning: The magic method Vc_Manager::__wakeup() must have public visibility in /home8/lombardiasalute/mantovafutura.com/wp-content/plugins/js_composer/include/classes/core/class-vc-manager.php on line 203
L’economia russa non è crollata: è la rivincita di Putin sulle sanzioni? | - Mantova Futura

L’economia russa non è crollata: è la rivincita di Putin sulle sanzioni? |


Per il Washington Post l’ultimo discorso di Vladimir Putin sullo stato dell’economia russa una risposta indiretta al World Economic Forum di Davos.
Il summit dell’establishment globalista sulle montagne svizzere quest’anno ha messo al bando i russi, dirigenti politici e oligarchi, mentre riserva un’accoglienza calorosa alla First Lady ucraina Olena Zelenska.

Per a questa ennesima dimostrazione simbolica dell’isolamento russo non corrisponde un isolamento economico altrettanto stringente.

Putin, quasi volesse lanciare una provocazione all’lite di Davos, ha snocciolato dati rassicuranti sulla sua economia. Ha detto che il Pil della Russia dal gennaio al novembre scorso sceso solo del 2,1%, quindi la realt stata assai migliore delle previsioni di molti esperti. Putin ha insistito su questo punto sottolineando che alcuni dei nostri esperti, per non parlare di quelli stranieri, prevedevano un declino del 10% o del 15% o perfino del 20%.

Andarsi a rileggere certi scenari di met 2022 gli d ragione: ci fu un trionfalismo infondato, in alcuni ambienti occidentali, che si basava su una sottovalutazione delle capacit economiche della Russia oppure su una sopravvalutazione sull’impatto delle nostre sanzioni.

giusto prendere i dati ufficiali di Putin – che anticipano per l’intero 2022 una caduta del Pil del 2,5% – con beneficio d’inventario.

Le statistiche ufficiali russe possono non dirci tutta la verit.

Per una statistica difficilmente manipolabile quella sul commercio estero, perch la pi facile da verificare confrontandola con i dati dai paesi che importano dalla Russia.

Su questo fronte ben visibile ci che ha attutito la crisi economica della Russia: l’impennata dei prezzi dell’energia sui mercati mondiali nel 2022 ha compensato la riduzione delle quantit esportate.


Mosca ha venduto meno gas ma a prezzi decisamente pi alti, per buona parte dell’anno scorso. D’altronde va ricordato che le nostre sanzioni sul fronte energetico – embargo contro il petrolio russo e tetto al prezzo del gas – sono arrivate molto tardi, e hanno tuttora dei limiti.

Il Washington Post cita un docente russo che insegna in una facolt irlandese, Alexander Titov della Queen’s University di Belfast, che in un recente viaggio nel proprio paese ha constatato la scarsa incidenza delle sanzioni occidentali sulla disponibilit di beni di consumo.

Altri osservatori indipendenti hanno confermato che l’economia russa, per quanto impoverita, non d segni di penurie drammatiche o di caos come accadde durante la crisi degli anni Novanta.

vero che le nostre sanzioni non sono state pensate per colpire i consumi di massa, bens per diminuire la capacit di Putin di acquistare o produrre nuove armi di distruzione: su quel fronte che le penurie di tecnologie occidentali dovrebbero avere un impatto. Ma ogni embargo, anche quello…



Read More: L’economia russa non è crollata: è la rivincita di Putin sulle sanzioni? |

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Live News

Get more stuff like this
in your inbox

Subscribe to our mailing list and get interesting stuff and updates to your email inbox.

Thank you for subscribing.

Something went wrong.