Warning: The magic method Vc_Manager::__wakeup() must have public visibility in /home8/lombardiasalute/mantovafutura.com/wp-content/plugins/js_composer/include/classes/core/class-vc-manager.php on line 203
Navi da crociera sempre più “verdi” ma i porti non sono attrezzati - Mantova Futura

Navi da crociera sempre più “verdi” ma i porti non sono attrezzati


Un numero sempre maggiore di navi da crociera sarà dotato, nei prossimi anni, di sistemi di propulsione ecologici. Ma i porti che le accolglieranno non appaiono (per ora) altrettanto attrezzati, ad esempio per quanto riguarda la fornitura di elettricità da terra per le unità all’ormeggio. È quanto emerge dal Rapporto 2022 Global Cruise Industry Environmental Technologies and Practices, stilato da Clia (Cruise lines international association), che mostra i passi avanti compiuti dal comparto per raggiungere l’obiettivo di zero emissioni di Co2 entro il 2050.

In particolare, rileva il rapporto, più del 15% delle unità cruise che prenderanno il largo nei prossimi cinque anni sarà equipaggiato con celle a combustibile o con batterie. Crescono, inoltre, gli investimenti per dotare le navi di dispositivi che consentano loro di alimentarsi con elettricità fornita da terra: l’85% delle nuove navi che entreranno in servizio da qui al 2028 potrà collegarsi alla rete elettrica e spegnere i motori, una volta all’ormeggio in porto.

Solo il 2% dei porti può fornire elettricità alle navi

Il documento spiega, tra l’altro, che, per quanto riguarda appunto il shore-side power, «le compagnie continuano a investire significativamente per collegare le navi a sistemi di shoreside electricity». E, in effetti, il 40% della flotta, a livello mondiale (+20% sull’anno precedente), è già attrezzato per collegarsi all’elettricità a terra. Ma sono solo 29, attualmente, i porti nel mondo che possono offrire questo servizio (meno del 2% degli scali).

Da qui al 2028, poi, il 98% delle navi in costruzione o prevede l’equipaggiamento con sistemi che permettono l’alimentazione elettrica da terra o sarà, comunque, configurata per aggiungere quel tipo tecnologia in futuro.

Aumentano le unità a Gnl

Il rapporto rileva anche che il 61% di tutte le nuove navi si affiderà al gas naturale Liquefatto (Gnl) per la propulsione primaria. Questo carburante permette una riduzione dal 95% al 100% delle emissioni di particolato, riduce praticamente a zero le emissioni di zolfo e offre un’abbattimento dell’85% delle emissioni di azoto.



Read More: Navi da crociera sempre più “verdi” ma i porti non sono attrezzati

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Live News

Get more stuff like this
in your inbox

Subscribe to our mailing list and get interesting stuff and updates to your email inbox.

Thank you for subscribing.

Something went wrong.